Gli ex accusano M5s sulla giustizia: "Perso la faccia"

Paola Nugnes, Elena Fattori e Virginia La Mura e la Deputata Doriana Sarli: "Non esiste solo il 416 bis da salvare dall'improcedibilità della riforma Cartabia, che fa 'svampare' i processi in pochi anni"

Senato

Senato

globalist 30 luglio 2021
"Cari ex compagni del MoVimento 5 stelle, non esiste solo il 416 bis da salvare dall'improcedibilità della riforma Cartabia, che fa 'svampare' i processi in pochi anni. Esistono i reati ambientali, i reati contro la Pubblica Amministrazione, i reati di corruzione e tanto, tanto altro".
Così in una nota stampa le Senatrici Paola Nugnes, Elena Fattori e Virginia La Mura e la Deputata Doriana Sarli.
"No, non state salvando nulla, neanche la faccia - hanno proseguito - ma la cosa più grave è che nessuno di voi affronta il nodo più pericoloso, che è anche quello maggiormente denunciato dai magistrati: l'incostituzionale ingerenza del Parlamento sulla procedibilità penale presso le Procure, Regione per Regione, norma che lede profondamente il nostro sistema democratico, cancellando uno dei tre pilastri che regge la nostra democrazia, quello della magistratura".
"Laddove l'indipendenza dei poteri, il potere legislativo, il potere esecutivo e quello giudiziario, non sono più garantiti - ha proseguito la nota - la democrazia crolla precipitosamente! Già da tempo il potere legislativo è nei fatti e nella prassi schiacciato ed annullato dal potere esecutivo (e con voi, massimamente come non mai!). Un potere esecutivo gestito a sua volta dal potere finanziario internazionale. Ora si vuole subordinare a questi anche il potere giudiziario. Avevate affermato la necessità di entrare nel governo Draghi per controllare e frenare la deriva destrorsa. A parte il fatto che non siete in grado di arginare nulla, o troppo poco che possa essere rilevante rispetto al nulla. Ma non vi rendete conto di essere voi i veri responsabili di questa disgraziata situazione politica commissariata in cui ci troviamo a galleggiare?".