Salvini e Renzi si infiammano dopo il no del Senato alla sospensiva: "Senza dialogo la legge è morta"

Sospensiva passata con un solo voto di scarto: 136 a 135. Il senatore di Italia Viva: "Immaginate cosa potrà accadere a scrutinio segreto...".

Salvini e Renzi

Salvini e Renzi

globalist 14 luglio 2021

E’ cominciato questa mattina il secondo round al Senato per l’approvazione del ddl Zan: l'Aula, che ha iniziato i lavori dalle 9.30, non ha approvato la sospensiva al ddl presentata da Lega e Forza Italia.

Ma c'è un solo voto di scarto: i contrari alla sospensiva sono stati 136, a favore sono stati in 135.

Dopo la votazione, si sono scatenati coloro che questa sospensiva l’avevano proposta, e stanno tentando di ostacolare l’approvazione in ogni modo.

"Se Letta e il Pd insistono a non voler ascoltare, dialogare e trovare una soluzione, la legge è morta".

E' il commento del leader della Lega Matteo Salvini.

Non si è astenuto da commenti neanche il leader di Italia Viva Matteo Renzi: "Dieci minuti fa il Senato ha respinto la proposta di sospensiva al Ddl Zan per un voto a scrutinio palese: immaginate cosa potrà accadere a scrutinio segreto...".